Facebook 
      Sei qui:
 Home » In evidenza » "L’educazione è cosa di cuore" Don Bosco 
Domenica 19 Agosto 2018

"L’educazione è cosa di cuore" Don Bosco   versione testuale

La comunità salesiana di Gioia Tauro rilancia la presenza del Santo della gioventù con iniziative culturali, spirituali e ludiche


Una lunga e intensa settimana di preparazione spirituale quella trascorsa nella Parrocchia San Francesco da Paola di Gioia Tauro in attesa della festa di San Giovanni Bosco conclusasi giorno 31 gennaio.

Per tutta la settimana, il parroco don Pasquale Cristiani ha voluto donare alla comunità la gioia di riunirsi in preghiera davanti alla reliquia di San Giovanni Bosco, reliquia ex corporis del Santo dei Giovani.

Già domenica 21, i ragazzi dell’oratorio centro giovanile salesiano "Don Bosco" si sono ritrovati per festeggiare la Beata Laura Vicuna, trascorrendo una giornata insieme iniziando a conoscere la vita della giovane sudamericana e proseguendo con giochi e merenda in allegria. Durante la settimana, i padri salesiani hanno voluto incontrare gli alunni dell’Istituto "Severi" di Gioia Tauro presentando il progetto educativo di Don Bosco avvalendosi della preziosa collaborazione di studenti-animatori che, con la loro testimonianza, hanno esortato i ragazzi a unirsi alla grande famiglia salesiana. In serata, presso l’auditorium parrocchiale, il Direttore della Comunità di Locri Don Mario Delpiano ha consegnato alla comunità la "Strenna" del Rettor Maggiore don Angél Fernandéz Artime.

Domenica 28 gennaio, con il "Don Bosco Day", ha avuto inizio il triduo al Santo, contraddistinto dai temi: "Accostare, Ascoltare ed Accogliere". Tre giornate all’insegna della preghiera, della condivisione in allegria, della conoscenza e della testimonianza. I giovani animatori, preparati egregiamente da Rossella Lizio hanno voluto esibirsi  nel primo recital intitolato "Il sogno di don Bosco" ripercorrendo con successo le tappe fondamentali della vita del loro amato Santo.

Inoltre, tutta la comunità ha avuto modo di conoscere meglio la vita e le opere del Santo attraverso la "Mostra del bicentenario di Don Bosco" allestita all’interno della Chiesa. Di particolare interesse, è stata la Tavola Rotonda sul tema del "disagio giovanile", presieduta dal Dott. Francesco Greco, Direttore del Consultorio diocesano "Paolo VI" di Gioia Tauro (RC) e da Fratel Stefano Caria della Comunità "Luigi Monti" di Polistena (RC) i quali hanno arricchito tutti i presenti delle loro esperienze, discutendo sulle problematiche più comuni fra i giovani. Tuttavia, non sono mancati i momenti di condivisione in allegria con la sagra del "panino e salsiccia" e la sagra della "bruschetta", organizzate sapientemente dal gruppo "Mamma Margherita". 

Infine, giorno 31, la Festa di San Giovanni Bosco, iniziata nel pomeriggio con la Celebrazione Eucaristica, presieduta dal Vescovo Mons. Francesco Milito insieme ai Parroci della città, alla presenza delle autorità civili e militari. Al termine, si è tenuta la 1^ Fiaccolata Don Bosco "Educare Oggi" che ha sfilato in preghiera e in allegria per le vie della città coinvolgendo tutti i gruppi della Comunità e in modo particolare i giovani presenti che hanno fatto risuonare le loro voci gioiose per tutto il tempo.

Al rientro in Parrocchia, la tradizionale distribuzione del "panino Don Bosco" a tutti i partecipanti.

La giornata si è conclusa con l’intrattenimento dei ragazzi del centro giovanile che si sono esibiti in un gioioso karaoke.

  CEP

(Consiglio Educativo Pastorale) 





Condividi su:
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Copyright © 2017 Diocesi di Oppido Mamertina - Palmi - info@diocesioppidopalmi.it

Sezione News: Supplemento online di AcquaViva - Reg.Trib. di Palmi nr. 66/1993
Powered by Lamorfalab Studio Creativo