Facebook 
      Sei qui:
 Home » In evidenza » La nostra Diocesi costruisce un altro pozzo a Phalula in Malawi 
Lunedì 24 Settembre 2018

La nostra Diocesi costruisce un altro pozzo a Phalula in Malawi   versione testuale

La comunicazione del direttore dell'Ufficio Missionario diocesano don Paolo Martino


L’Ufficio Missionario Diocesano, grazie alla carità di uno dei sacerdoti della nostra Chiesa, nel mese di marzo 2017, ha avviato i contatti con le Missioni Confortane per costruire un pozzo a  Phalula nel Malawi, vicino alla missione cattolica e all’ospedale rurale di zona.

Dopo la realizzazione di un primo pozzo a Divo, in Costa d’Avorio, resa possibile grazie al contributo di alcune delle nostre comunità parrocchiali e di alcune scuole della nostra Diocesi, questa ulteriore opera di carità qualifica la nostra Chiesa che si sforza non solo di guardare alle povertà del proprio territorio che pur esistono e sono numerose ma cerca pure d’avere un’attenzione verso i poveri più poveri, il Terzo Mondo e in modo particolare le chiese nei territori di missione.

L’area della parrocchia di Phalula ha un raggio di circa 20 Km e una popolazione di 25.000 abitanti ed è stata a lungo luogo di accoglienza per i profughi provenienti dal vicino Mozambico. La necessità di fornire la zona di un pozzo di acqua potabile è stata segnalata da quattro capi villaggio (che sono le autorità locali riconosciuti dal governo).

Le famiglie, che compongono la comunità di Phalula sono aumentate negli ultimi anni e la fornitura di acqua era scarsa e spesso non era potabile. Per avere accesso all’acqua necessaria alle loro esigenze gli abitanti della zona dovevano camminare distanze considerevoli. La ricerca delle falde acquifere è stata eseguita dalla ditta incaricata dello scavo, l’acqua è stata trovata a una profondità di 45 metri ed è già stata canalizzata ed è disponibile per tutte le famiglie di Phalula e dei villaggi vicini.

La quantità di acqua fornita dal pozzo è abbondante per le esigenze della popolazione e certamente darà pure un contributo per lo sviluppo dell’agricoltura domestica unica forma di economia locale e di sostentamento per quella popolazione. L’accesso all’acqua per gli abitanti di Phalula non ha significato solo il raggiungimento di uno dei diritti fondamentali  della persona ma anche il superamento di tante altre difficoltà che possono rendere la vita migliore.

Un sentito ringraziamento alla Diocesi di Oppido-Palmi, al sacerdote che ha offerto la somma e all’Ufficio Missionario Diocesano è giunto da S.E. Mons. M. Stima Vescovo di Mangochi, la Diocesi dove si trova Phalula il quale ha scritto: «….. Voglio ringraziarvi per la generosità che avete avuto per questa terra e per la chiesa del Malawi. L’accesso all’acqua è il punto di partenza che promuove lo sviluppo e la salute dei villaggi africani, soprattutto per quelli delle zone più isolate ed è grazie alla sensibilità e generosità delle chiese sorelle che la chiesa locale riesce a rispondere attivamente ai tanti bisogni che arrivano quotidianamente a me dalle missioni della mia diocesi». (In foto la lettera originale)

Sac. Paolo Martino

Direttore Ufficio Missionario diocesano

 





Condividi su:
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Copyright © 2017 Diocesi di Oppido Mamertina - Palmi - info@diocesioppidopalmi.it

Sezione News: Supplemento online di AcquaViva - Reg.Trib. di Palmi nr. 66/1993
Powered by Lamorfalab Studio Creativo