Facebook 
      Sei qui:
 Home » In evidenza » Campo Giovani di Azione Cattolica 
Mercoledì 21 Novembre 2018

Campo Giovani di Azione Cattolica   versione testuale


¬†Riconoscersi tra tutti, unici come le impronte digitali, ciascuno con il proprio vissuto, ma tutti accanto alla propria storia scritta nelle proprie impronte. √ą la vita raccontata in quelle semplici orme, che raccontano la geografia di ogni istante di vita. Impronte cariche di entusiasmo, di frenesia e di vitalit√†, 60 impronte di 30 giovani alla ricerca dei passi di Colui che conduce sempre alla retta via.¬† Le impronte: segni tangibili di un cammino o di un vissuto, un insieme di sensazioni che suscitano piacere e fermezza, percezioni che hanno fatto da traino al campo Giovani diocesano ‚Äúoltre i miei passi‚Ä?, per il consueto appuntamento estivo organizzato dall‚ÄôAzione Cattolica Diocesana Oppido-Palmi, ed in particolare l‚Äôevento organizzato dall‚Äôequipe del settore Giovani guidata dai Vice presidenti Paolo Scopelliti e Federica Stagnitti con l‚ÄôAssistente Don Marco Larosa, e eccezionalmente, in questa occasione, ad accompagnare l‚Äôequipe giovani e l‚Äôassistente, durante il week end, la figura di Don Antonello Messina.¬† Un campo in preparazione al sinodo dei giovani 2018, della durata di 3 giorni, 24-25 e 26 Agosto, ricchi di temi importanti, dove ogni ragazzo √® stato chiamato a riconoscere i propri desideri, emozioni, esperienze di vita significative che hanno lasciato un‚Äôimpronta nel centro della propria interiorit√†, interpretare i segni nel cammino, progettare i propri sogni e scegliere la strada giusta, attraverso i frutti che ogni giovane pu√≤ portare, e rendersi consapevole che Dio √® il motore di ogni scelta e ogni sogno; in uno splendido campo tenutosi nella Villa M. Immacolata a Mannoli (S. Stefano Aspromonte). Questi i tre temi principali dei tre giorni di campo, affrontati in diversi aspetti, con attivit√†, canzoni per riflettere e importanti e carismatiche testimonianze, per ritrovare se stessi e allo stesso tempo gli altri, oltre i propri passi, con le figure di Giuseppe Sgambetterra, seminarista, che ha parlato ai ragazzi della sulla sua esperienza di vita e vocazione, e di Raffaella Brancati, laica, missionaria eucaristica. Non sono mancati i momenti ludici, ricreativi ed emozionanti, le attivit√† creative e i momenti di deserto personale, attimi che segnano profondamente i ragazzi, arricchiscono i cuori e diventano il tassello mancante, essenziale per crescere e maturare. Tra i momenti pi√Ļ importanti vanno sicuramente menzionate la penitenziale e l‚ÄôAdorazione Eucaristica notturna, nei quali ogni ragazzo scopre nelle impronte della propria esistenza, la bellezza di scoprirsi e di scoprire l‚Äôaltro e Dio. Un campo che ha lasciato il segno nel cuore di ogni giovane, ma soprattutto la straordinaria bellezza di ogni giovane che ha lasciato l‚Äôimpronta del proprio vivere.
                                                                                                                                 Nucifora Antonino




Condividi su:
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Copyright © 2017 Diocesi di Oppido Mamertina - Palmi - info@diocesioppidopalmi.it

Sezione News: Supplemento online di AcquaViva - Reg.Trib. di Palmi nr. 66/1993
Powered by Lamorfalab Studio Creativo