Facebook 
      Sei qui:
 Home » Curia » Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile 
Martedì 20 Agosto 2019

Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile   versione testuale

Direttore: Sac. Domenico Loiacono

Presso "Casa del laicato" 
Via SS. 111, 441 - Gioia Tauro


Orari:

Tel. e Fax 0966/51.140.412

Cell. 320 49.24.106

pgoppidopalmi@gmail.com
 

 

Il Servizio diocesano per la Pastorale giovanile intende essere uno strumento a servizio delle Parrocchie e delle aggregazioni laicali ecclesiali, Associazioni, Movimenti, gruppi.  

È un "luogo" che rileva e diffonde la sensibilità della problematica giovanile, con un obiettivo molto chiaro, quello di convocare e coinvolgere tutti i soggetti ecclesiali in favore dei giovani stessi, avviare processi di crescita umana e di fede, proporre cammini e offrire criteri per pensare la PG, ri-posizionandola in questa età della vita decisiva, stringendo alleanze con altre istituzioni educative presenti nel territorio. 

Il compito del servizio diocesano è quello di promuovere il coordinamento della PG tra le realtà ecclesiali, esso coordina, promuove, organizza alcune iniziative diocesane, fa sintesi e dà un certo ordine ai diversi e necessari uffici pastorali che interessano la fascia d’età relativa alla gioventù, in vista della costruzione della personalità del giovane nella comunità ecclesiale e nella società.

Il fine ultimo della PG è operare una iniziazione al discepolato cristiano, chiamata rivolta a tutti i giovani, accompagnandoli nell accogliere il dono della salvezza che è Gesù.


Relazione Progettuale del Logo per la Pastorale Giovanile

 

L'idea da cui si è preso spunto per la realizzazione del logo per la Pastorale Giovanile della diocesi di Oppido Mamertina-Palmi, nasce da una riflessione rispetto al rapporto dei giovani nei confronti di Dio, e più in generale con la fede cristiana.

Approfondendo la tematica attraverso letture e confronti, si è scelto di focalizzare l'attenzione su tre aspetti interiori quale Amore, Speranza e Forza. Quest'ultima in particolare è già racchiusa nelle altre virtù ma volendola rappresentare come punto centrale del tutto, si è preferito evidenziarla.

Graficamente infatti, la costruzione del logo si compone di un soggetto principale individuato in un'ancora, di colore celeste, sulla cui estremità superiore è posta una croce. Da essa partono delle vele, quasi fossero delle ali, prorompenti e maestose, che ne indicano la doppia natura grafica di ormeggio e vascello.

Nella sua interezza, l'elemento rappresenta la forza, intesa come forza trainante (proprio come un'ancora che si trascina nei fondali marini se non sollevata adeguatamente), una forza alla quale far riferimento, tenere in considerazione, se si vuole salpare con una imbarcazione.

L'ancora come punto fermo e indispensabile per un vascello, senza la quale non poter partire, non poter esplorare il mondo. Un dettaglio forse,ma che fa la differenza nel percorrere il nostro cammino, rendendoci più sicuri, più capaci, proprio come Dio.

Dio dunque, rappresentato dalla croce, dall'albero maestro di questo vascello accompagnato, dall'Amore e dalla Speranza, rappresentati dalle pennellate di colore rosso e verde che insieme, quasi a fondersi l'uno con l'altro, formano un cuore incorniciando la croce.                                                                                                                                                                                                                                              

Un simbolo dunque, al quale si è attribuita una storia, un significato quasi  a voler provocare una riflessione, che si è scelto di incorniciare in un cerchio, quale forma "perfetta" per eccellenza, che richiama per struttura e colori, al Sole, al "Frate Sole" che quotidianamente ci regala l'alba mattutina.

Come ultimo elemento si è aggiunta la parte testuale, facendogli percorrere quello stesso cerchio già esistente a cui si è voluto dare anche questo compito. Il font in questo caso è molto semplice: si tratta di un Garamond versione "Bold" impiegato nella zona superiore, e versione "Regular" per quella inferiore.                     

"Non possiamo dirigere il vento ma possiamo orientare le vele"

(Anonimo)

 

Il logo è stato realizzato da: Fabiana Colletti, laureata in “Progettazione Artistica per l'Impresa“, presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.                                                     

 
 

Condividi su:
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Copyright © 2017 Diocesi di Oppido Mamertina - Palmi - info@diocesioppidopalmi.it

Sezione News: Supplemento online di AcquaViva - Reg.Trib. di Palmi nr. 66/1993
Powered by Lamorfalab Studio Creativo