Facebook 
      Sei qui:
 Home » In evidenza » L’incontro del Vescovo con i Diaconi, gli Aspiranti al Diaconato e le loro famiglie in occasione del Natale 
Martedì 17 Luglio 2018

L’incontro del Vescovo con i Diaconi, gli Aspiranti al Diaconato e le loro famiglie in occasione del Natale   versione testuale


Un incontro ormai diventato tradizione che vede i diaconi e gli aspiranti della nostra Diocesi e le loro famiglie accanto al loro Vescovo, Padre e Pastore, Mons. Francesco Milito, in occasione del Santo Natale per un momento di formazione e di fraterna condivisione.

L’incontro voluto dal nostro Delegato Vescovile don Giovanni Battista Tillieci si è svolto mercoledì 20 dicembre presso l’Auditorium Diocesano "Famiglia di Nazareth" in Rizziconi ed è iniziato con il saluto di don Giovanni che ha ringraziato in Vescovo per la sua presenza. Poi collegando il Natale, festa della famiglia, e quindi anche della famiglia diaconale, don Giovanni Battista ha sottolineato i motivi di gioia del suo ministero di Delegato vescovile, ma anche le fatiche nella cura dei diaconi che necessita di uno impegno costante e creativo per la loro formazione, che talora incontra resistenza in qualche diacono. Per questo don Giovanni ha chiesto al Vescovo di rianimare il nostro entusiasmo per una testimonianza più incisiva della presenza dei diaconi nella Diocesi.

Sua Eccellenza nel suo intervento ha evidenziato come la vita sia fatta di alti e bassi, per tanti motivi, ma questo non deve scoraggiare, anzi deve spronare ad esaminare, analizzare i problemi per prendere le decisioni più adeguate, anche se l’assenza continua nella formazione può portare a trarne le dovute conseguenze.

Il Vescovo ha fatto poi riferimento al nuovo Ordinamento della Curia con l’istituzione dei cinque nuovi Vicariati spiegandone le finalità e ha sottolineato gli aspetti altamente positivi dell’Assemblea Diocesana del 27 e 28 ottobre in questo che per la nostra Diocesi si configura come Anno Cardine, perché a partire da esso si vuole pensare al futuro della nostra Chiesa locale.

Mons. Milito ha richiamato poi l’attenzione che la Diocesi dovrà avere per i giovani che nel 2018 celebreranno il loro Sinodo, a partire dalla considerazione che "i giovani crescono facendo". è indispensabile, pertanto, un’attenzione particolare nei loro confronti che la Diocesi attuerà soprattutto aiutando i giovani a scoprire l’amore di Dio attraverso la "Lectio divina", basandosi sul sussidio che la CEI ha preparato per tale evento, educandoli all’incontro con Dio, in vista della riscoperta della loro fede e perché "attraverso un processo di discernimento, possano scoprire il loro progetto di vita e realizzarlo con gioia, aprendosi all’incontro con Dio e con gli uomini e partecipando attivamente all’edificazione della Chiesa e della società".

L’attenzione del Vescovo è stata rivolta poi ai diaconi ai quali Sua eccellenza, dopo aver sottolineato che il diaconato permanente nella nostra Diocesi è una vera grazia dello Spirito, e aver evidenziato che tra l’ordinamento delle Uffici di Curia 2017-2022 e l’ordinamento per i Diaconi per lo stesso periodo, si configura una strettissima corresponsabilità con le peculiari finalità per la nuova evangelizzazione e l’inculturazione della fede, ha consegnato a ciascuno la lettera della Missione Canonica per il quinquennio sopra richiamato  ricordando che la pratica della diaconia sacramentale è da ancorare sempre ad una Comunità eucaristica e al Vescovo, di cui il diacono è collaboratore diretto ed esclusivo della sua cura in ordine alla carità sull’esempio di Cristo. "Questo momento bello in cui celebriamo l’Incarnazione del Signore – ha concluso il Vescovo – sia segno del nostro incarnarci, grazie al nostro contatto personale con il Signore, nelle periferie esistenziali dell’esistenza".

Concludendo don Giovanni Battista ha invitato i diaconi ad essere "diaconi dell’azione", ha ringraziato le mogli presenti ricordando ai diaconi che il loro ministero deve essere condiviso con le proprie mogli, e si è augurato che i diaconi si possano sentire sempre come una vera famiglia.

Alla fine un gioioso momento conviviale e di fraterna condivisione con lo scambio di auguri per il Natale e per il nuovo anno ha concluso la serata.

Cecè Caruso 




Condividi su:
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Copyright © 2017 Diocesi di Oppido Mamertina - Palmi - info@diocesioppidopalmi.it

Sezione News: Supplemento online di AcquaViva - Reg.Trib. di Palmi nr. 66/1993
Powered by Lamorfalab Studio Creativo